BATH ON THE RIVER – Storie e Politiche dal territorio di Bagno a Ripoli

Toggle Bar

Aronne

Il film di Fabio Del Bravo sulla storia di Aronne Cavicchi, giovane ragazzo impiccato dalla Wehrmacht insieme al padre e ai partigiani catturati, il 20 giugno 1944.

Aronne Cavicchi, nato nel comune di Firenzuola il 29 gennaio 1928, era il quinto dei sei figli di Norberto Cavicchi e Teresa Malagigi, famiglia di mezzadri in Pian d’Albero. Nella primavera del 1944, lavorando come pastore, ebbe modo di vivere a stretto contatto con i partigiani della brigata Sinigaglia sui monti Scalari, fra il Chianti e il Valdarno. La sua conoscenza dei luoghi e il suo entusiasmo lo portarono spesso a collaborare attivamente alla vita e alle azioni dei partigiani. Nell’attacco al casolare dei Cavicchi da parte della Wehrmacht il 20 giugno 1944 fu preso prigioniero insieme al padre Norberto e ad altri 19 partigiani. A seguito di un processo farsa fu ucciso, insieme al padre e ai partigiani catturati, mediante impiccagione il 20 giugno 1944 a Sant’Andrea in Campiglia - Figline Valdarno

La Brigata partigiana Sinigaglia adottò il nome di Aronne, rappresentato da una bandiera che fu la prima ad attraversare l'Arno e sventolare nel centro di Firenze liberata dai partigiani.

Aronne è un film del 1983 diretto da Fabio Del Bravo.

Primo classificato alla Rassegna del Film Neorealista Giovanile di Avellino nel 1983 e Airone d'Argento alla Rassegna del Cinema Resistenza e Pace di Fano nel 1984.

Il film fu girato con mezzi di fortuna e aiuti volontari della gente del luogo, per protagonisti furono volontari gli stessi sopravvissuti all'eccidio nazista e cittadini della zona.

La Newsletter

 

 

Oldies but Goldies

  • È la Giornata Mondiale del Suolo. Ne parliamo con Sonia Redini

    Sonia RediniIl World Soil Day è stato indetto dalla FAO il 5 dicembre per ricordare l’importanza del suolo per la sopravvivenza del pianeta, a cominciare dalla lotta ai cambiamenti climatici. Ne abbiamo parlato con Sonia Redini, consigliera comunale di Cittadinanza Attiva.

    Read more...
  • Un'opportunità per Bagno a Ripoli: la Grande Firenze o il Comune di Val d'Ema?

    firenze e bagno a ripoliLa fusione tra due Comuni contigui rappresenta una grande sfida: semplificazione ed efficienza amministrativa; maggior peso politico; un nuovo rapporto tra cittadini e istituzioni; la nascita di una nuova comunità. Quali sono le opportunità per Bagno a Ripoli, per dare risposta alla crisi e alle dinamiche crescenti dei bisogni della comunità locale?

    Read more...
  • Urbanistica "fai da te" a Bagno a Ripoli

    Fai da te

    “Fate voi”. Questo sembra il motto dell’Amministrazione comunale nel progettare lo sviluppo urbanistico di Bagno a Ripoli. Nessun obiettivo è stato presentato all'incontro per la revisione del Piano Strutturale, ma una richiesta di interessi privati da accogliere nella pianificazione.

    Read more...