Gino Bartali, il campione e l'eroe

In occasione del "Giorno della Memoria" Rai2 ricorda il campione di Ponte a Ema attraverso lo speciale condotto da Ubaldo Pantani, facendo conoscere soprattutto le gesta eroiche di un uomo che mise a repentaglio ripetutamente la sua vita per salvare gli ebrei e tutti coloro che stavano combattendo per la Resistenza durante la Seconda guerra mondiale

Testimonianze dirette di persone salvate da Bartali, come Giorgio Goldenberg e Giulia Donati, che oggi vivono in Israele, insieme alle interviste ai figli del campione, contribuiscono a ricostruire la storia di un uomo che non ha mai parlato con nessuno di questo lato apparentemente oscuro della sua vita, che invece è innegabilmente pieno di luce. Oltre a queste testimonianze tante interviste ad esperti e giornalisti, tra i quali Gianni Mura, che ne traccia un profilo completo e profondo. E poi immagini d’epoca recuperate negli archivi delle teche Rai e alcune sequenze della fiction, realizzata sempre dalla Rai e dedicata a Bartali, con le interviste a Pier Francesco Favino, il protagonista, e al regista Alberto Negrin.

Un tributo dovuto, dunque, non solo al campione di ciclismo, ma soprattutto all’uomo, che è stato uno dei grandi del ’900.

“Gino Bartali: Il campione e l’eroe” è un programma di Massimiliano Boscariol, scritto con Antonio Ficarra e Fabio Di Nicola. La regia è di Stefano Lonardo.
27 gennaio 2016

La Newsletter

 

 

Oldies but Goldies

Politiche