BATH ON THE RIVER – Storie e Politiche dal territorio di Bagno a Ripoli

Toggle Bar

Sui passi dei Bardi

Abili mercanti, banchieri tra i più importanti d’Europa, i Bardi, illustre casato fiorentino, hanno le loro origini a Ruballa e uno stretto legame con le colline ripolesi, da San Donato in Collina a Terzano al Pian di Ripoli… L’associazione dei «Comuni Bardiani» propone una serie di eventi – concerti, convegni, itinerari, degustazioni – sui passi dei Bardi.

bardi

Scriveva nel 1671 l’abate Gamurrini, occupandosi della genealogia de’ Bardi, che «troviamo sempre nobile, ricca, e potente la sopraddetta famiglia, della quale fu il primo un certo Bardo da Ruballa, che fioriva nel 1040 e fu padre di Pagano da Ruballa, che generò Berardo detto Bardo». 

Il documento che comproverebbe questa discendenza, secondo Luigi Passerini, cita «Pagano di Bardo (Berardo) che per atto del 1112 donò alla chiesa di Santa Reparata di Firenze alcuni beni posti a Campo regio, oggi Careggi». Da Ruballa – l’odierna Osteria Nuova – i Bardi discesero in città, insediandosi nel popolare “borgo pidiglioso”, in Oltrarno, in una via che in seguito avrebbe preso il loro nome, che tuttora porta. Abili mercanti e cambiatori, fecero fortuna, fino a divenire fin dalla seconda metà del XIII secolo la compagnia più potente di Firenze. 

I Bardi, sia pure inurbati, provenivano dalla colline ripolesi, con le quali mantennero sempre uno stretto legame attraverso numerose ville, chiese e beni fondiari sparsi per gran parte del territorio comunale. Dalla natìa Ruballa a San Donato in Collina, Terzano, Montisoni, Gavignano, Antella, Balatro, Mondeggi, Lappeggi, Ponte a Ema, fino al Pian di Ripoli.

Un legame protratto nel tempo, tanto che nel 1599 Piero de’ Bardi fu uno dei promotori dei “Pastori Antellesi”, un’allegra brigata che, nei caldi mesi di villeggiatura, cercava la gioia e la serenità del mondo campestre attraverso lo studio delle lettere e della poesia in un fantastico ritorno alla vita pastorale e alla purezza della natura.

I Bardi

Questo legame indissolubile ha dato modo al Comune di Bagno a Ripoli di legarsi di diritto all’associazione dei «Comuni Bardiani», insieme a quelli di Firenze, Barberino di Mugello, Fiesole, Greve in Chianti, Montespertoli, San Casciano Val di Pesa e Vernio.

 

Politiche

Facebook