BATH ON THE RIVER – Storie e Politiche dal territorio di Bagno a Ripoli

Toggle Bar

Gino Bartali e gli altri Shindler italiani nel film “My italian secret”

Presentato al Festival Internazionale del Film di Roma un documentario sulla storia di Gino Bartali e di altri italiani che come lui agivano segretamente per aiutare gli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale.

my italian secret

"My Italian Secret - gli eroi dimenticati" di Oren Jacoby, con la voce narrante di Isabella Rossellini, racconta la storia del ciclista Gino Bartali, del medico Giovanni Borromeo e di altri italiani che lavorarono segretamente per salvare ebrei e fuggiaschi dai nazisti durante la Seconda guerra mondiale.

Il documentario di Oren Jacoby si basa su un dato statistico: l’80% degli ebrei europei è stato ucciso nel genocidio nazista, l’80% degli ebrei italiani è sopravvissuto grazie agli eroici e ingegnosi sotterfugi di cittadini comuni. Come il dottor Borromeo, per esempio, che inventò una malattia inesistente per spaventare le SS e tenerle lontane dall'ospedale sull'isola Tiberina in cui nascondeva gli ebrei.

Jacoby e la troupe hanno ripercorso, guidati dal figlio di Gino, Andrea, i luoghi più affascinanti e significativi attraversati dal campionissimo quando trasportava, nascosti nella canna della bicicletta, i documenti falsi per gli ebrei. Dalle grotte del convento di clausura delle clarisse ad Assisi, dove venivano nascosti gli ebrei, e dove la badessa ha riportato le parole di suor Eleonora, testimone vivente degli incontri di Bartali. Fino alla casa di Ponte a Ema, con l'incontro con Adriana, la compagna di una vita, che, con pochissime parole, è riuscita ad emozionare il gruppo americano, davanti a un caffè servito nel servizio buono…

QUI è possibile vedere una clip del film.

Politiche

Facebook