BATH ON THE RIVER – Storie e Politiche dal territorio di Bagno a Ripoli

Toggle Bar

A comprare Mondeggi all’asta

Nuovo anno, stesso copione: un’asta per vendere Mondeggi (tenuta e villa insieme). I beni comuni sono ormai declassati a merce da fiera: Mondeggi, La Cortaccia, le Gualchiere di Remole... Davanti a tanta insipienza abbiamo lasciato la parola a Gianni Rodari.

Occorre battersi affinché Mondeggi rimanga un bene della collettività, affidato dall’Ente che ne è proprietario (per conto dei cittadini) a gruppi spontanei di persone che però lo gestiscano nel pieno rispetto di ogni normativa, come qualsiasi altra azienda agricola.

La partita di Mondeggi

Schizofrenia PD: mentre la Città Metropolitana considera l’esperienza di Mondeggi Bene Comune solo un problema di legalità, e procede a testa bassa verso l’alienazione, la Regione Toscana inserisce nel proprio Statuto la tutela e valorizzazione dei beni comuni...

Mondeggi è illegale

Mondeggi Bene Comune è illegale, come Marco Cappato, che ha aiutato Dj Fabo a scegliere come morire; come Rosa Parks, afroamericana, che rifiutò di cedere il posto in autobus riservato ai bianchi; come Henry David Thoreau, che alla metà dell’800 si rifiutò di pagare le tasse legate alla guerra contro il Messico, teorizzando per la prima volta la “disobbedienza civile”.

La vendita di beni pubblici, e in particolare di quelli con rilevanza storica o – come nel caso di Mondeggi – anche agricola, rappresentano un impoverimento per la comunità che li ospita molto più di quanto si possa realizzare dalla loro vendita.

“Siete davvero ancora convinti che la ‘concorrenza sleale’ alle vostre attività la faccia Mondeggi con l’immissione dei suoi prodotti sul mercato locale oppure la vera concorrenza quella che fa veramente male proviene da un sistema dominato dalla GDO e dalle sue regole?”

Il Consiglio della Città Metropolitana di Firenze si riunisce oggi, 10 giugno 2015, con all'ordine del giorno l'autorizzazione al liquidatore per la vendita di terreni della società agricola Mondeggi-Lappeggi. Dai mondeggini arriva un appello ai Consiglieri affinché si oppongano.

È andata deserta l'asta voluta dalla Provincia di Firenze per vendere l’Azienda Agricola di Mondeggi, da tempo oggetto di una riappropriazione dal basso da parte di Mondeggi Bene Comune, Fattoria senza padroni.

Domani, 14 ottobre 2014, presso la Provincia di Firenze, si aprono le buste relative alla alienazione dell’Azienda Agricola di Mondeggi. Il movimento Mondeggi Bene Comune – che da tempo suggerisce una sua strada alternativa alla vendita a privati di un bene comune –  ha organizzato un “Presidio contadino” alle ore 11:00 in via Cavour.

Mondeggi all'asta, in grande fretta...

Mondeggi è all'asta. Entro il 13 ottobre la Provincia vuole trovare un compratore. In anticipo rispetto alle previsioni (2015), e soprattutto senza aspettare l'insediamento della Citta Metropolitana (1° gennaio 2015). Ma gli interrogativi sono molti.