BATH ON THE RIVER – Storie e Politiche dal territorio di Bagno a Ripoli

Toggle Bar

Rischi idrogeologici per la Variante di San Donato? Question time al Ministro delle Infrastrutture

Quali rischi idrogeologici per la Variante di San Donato? La Valutazione di Impatto Ambientale è adeguata? Samuele Segoni, deputato di Alternativa Libera, ha interrogato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti sull’opportunità di rivedere il progetto per la Terza Corsia A1.

Del Rio ministro infrastruttureGraziano Del Rio, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti
“Mentre governo ed amministratori locali hanno celebrato il cinquantennale dell’alluvione del 1966 ripetendo incessantemente che siamo tutti più sicuri – scrive Sonia Redini, Consigliere del gruppo Per Una Cittadinanza Attiva –, ci è sembrato doveroso far segnalare al Ministero il progetto per la realizzazione della Terza Corsia A1 da Firenze Sud a Incisa, che nel lotto 2 (Variante San Donato) contraddice le tante belle parole spese dalla politica: impatto compatibile, limite al consumo di suolo, riduzione del rischio idrogeologico, stop all’impermeabilizzazione dei terreni, ripristino delle colture agricole per tutelare il territorio e prevenire il dissesto

dissesto

“Da noi sollecitato – prosegue Sonia Redini –, Samuele Segoni, deputato di Alternativa Libera, ha interrogato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti sull’opportunità di rivedere il progetto, considerato che non è stato ancora emesso il provvedimento finale di perfezionamento dell’intesa Stato-Regione Toscana.”

"Dalla risposta, che alleghiamo, se ne deduce che i ministeri hanno un'idea di impatto compatibile totalmente diversa dalla nostra, e ahimè anche da quella che frane e alluvioni periodicamente sembrano avvallare. Sembra banale dirlo – conclude Redini –, ma l’alterazione delle dinamiche naturali dei fiumi, la cementificazione degli alvei, il disboscamento dei versanti collinari e l’impermeabilizzazione del suolo contribuiscono in maniera determinante a sconvolgere l’assetto idraulico di un territorio, determinando un’amplificazione del rischio. Il mutamento del clima ne accelera le conseguenze, la cecità di certa politica completa l’opera.”

QUI l'interrogazione parlamentare con la risposta del Ministero

Lascia un commento

La Newsletter

 

 

Oldies but Goldies

  • Conversazione sul Giaggiolo (Iris pallida Lam)

    giaggiolo fiorentinoL’Iris ha una storia antichissima: la coltivavano gli Egizi e anche i Greci ed i Romani. Anche il suo nome è molto antico: Teofrasto parla di un fiore che i Greci chiamavano così per i suoi petali multicolori, associandolo ad Iride, messaggera degli dei e personificazione dell’arcobaleno.

    Read more...
  • Piazza «Via Roma». Un'idea per il Capoluogo di Bagno a Ripoli

    piazza via romaNon è una vera piazza, ma sarebbe comunque la possibilità di riappropriarsi di Bagno a Ripoli Capoluogo. Rallentare il traffico automobilistico e spostare quello solo di passaggio per Firenze su via del Pian di Ripoli, per creare un borgo a misura d'uomo, un centro commerciale naturale, una via dove fare due passi in tranquillità.

    Read more...
  • Mondeggi è illegale

    Mondeggi Bene Comune

    Mondeggi Bene Comune è illegale, come Marco Cappato, che ha aiutato Dj Fabo a scegliere come morire; come Rosa Parks, afroamericana, che rifiutò di cedere il posto in autobus riservato ai bianchi; come Henry David Thoreau, che alla metà dell’800 si rifiutò di pagare le tasse legate alla guerra contro il Messico, teorizzando per la prima volta la “disobbedienza civile”.

    Read more...

Facebook