BATH ON THE RIVER – Storie e Politiche dal territorio di Bagno a Ripoli

Toggle Bar

Cristo è la risposta. Alcune domande

Sembra un circo ma è una parachiesa, che si definisce itinerante. Ma è ferma a Bagno a Ripoli da tanti anni. Il gruppo Per Una Cittadinanza Attiva presenterà in Consiglio Comunale una interrogazione per capire i motivi e gli accordi alla base di tale scelta.

Cristo e la risposta

Sembra un circo ma è una parachiesa – una comunità evangelica di cristiani, cioè credenti in Cristo, ma non cattolici (protestanti) – che si definisce itinerante. Si dovrebbe fermare infatti per alcuni mesi nei luoghi prescelti in cerca di nuovi adepti da affidare alle comunità evangeliche locali.

"In ogni luogo – rispondono così alla domanda 'Chi Siamo' – operiamo come estensione della chiesa locale, convinti che non dobbiamo 'aprire' nuove sale di culto, ma 'riempire' quelle già esistenti."

 

Le origini

"Cristo è la Risposta" è parte del gruppo missionario internazionale “Christ is the Answer”, che ha sede a El Paso (Texas). All’inizio degli anni ’70 negli Stati Uniti, nell’ambito del vasto movimento di risveglio “Jesus People Revival”, centinaia di giovani sperimentarono la conversione a Cristo. Molti venivano dagli ambienti della contro cultura, dalle grandi lotte politiche e manifestazioni contro la guerra del Vietnam, altri uscivano da situazioni devianti di droga, alcolismo e ribellione.

Da una di queste comuni, nel 1971, si staccò un gruppo di “Jesus People” per una campagna di evangelizzazione estiva. Si spostava con una piccola tenda sotto la guida del predicatore itinerante Bill Lowery. Con i primi convertiti si formò il primo nucleo mobile permanente, che nel 1974 era così grande da poter mandare un secondo gruppo in Europa: cinquanta “discepoli” atterrarono a Copenaghen e iniziarono a percorrere con una tenda Danimarca, Svezia, Finlandia, Olanda e Germania.

Nel 1975 questi giovani missionari, prevalentemente americani (ma anche spagnoli, portoghesi e alcuni italiani), iniziarono a percorrere l’Italia.

Nel 1985 nacque un secondo gruppo italiano, "Cristo è la Risposta 2", inizialmente anche questo itinerante, ma in seguito, nel 1995, si dotò di una base permanente denominata "Pilgrim Parking" a Quaglietta, in provincia di Avellino.

 

A Bagno a Ripoli

Il gruppo originario italiano, dopo lungo peregrinare, si è fermato a Bagno a Ripoli, nell'area prospicente la Biblioteca di Ponte a Niccheri, e recentemente ha anche rinnovato il proprio "tendone", costruendo una nuova grande struttura (guarda il video).

Deve essere invece aggiornato il sito web del gruppo di evangelizzazione (http://www.cristoelarisposta.org/), che alla voce 'Chi Siamo' scrive: "Preserviamo uno stile di vita itinerante, cambiando località, di media, ogni quattro mesi" …

 mappa

Le domande

Beatrice Bensi, consigliera di Cittadinanza Attiva, presenterà giovedì 30 ottobre 2014 in Consiglio Comunale una interrogazione per conoscere i motivi per cui tale accampamento ha assunto nel tempo caratteristiche sempre più stanziali. E chiede in particolare al Sindaco e alla Giunta:

a) quali siano gli atti o convenzioni in essere tra l'amministrazione e la comunità in questione, quali le condizioni in essi contenute e la loro durata in termini di utilizzo dello spazio;

b) se per tale concessione sia previsto il pagamento di un eventuale canone di occupazione del suolo pubblico e a quanto esso ammonta, nonché il pagamento delle spese relative alla fornitura di acqua, luce e gas;

c) se tale situazione che si protrae da molti anni non possa creare di fatto una disparità di trattamento rispetto ad altre iniziative ed opportunità che l'area in questione potrebbe accogliere;

d) se questo utilizzo non confligga con la sua destinazione urbanistica. 

Lascia un commento

La Newsletter

 

 

Oldies but Goldies

  • Un nuovo vento di cemento spira a Bagno a Ripoli?

    consumo di suolo

    La Giunta comunale chiama i privati e solletica nuovi appetiti edificatori. Ma la somma degli interessi privati coinciderà con un interesse collettivo? Esiste un reale fabbisogno abitativo a Bagno a Ripoli? O si tratta di un ulteriore inutile consumo di suolo?

    Read more...
  • Fast Fast Food. Cibo e agricoltura al tempo del coronavirus

    Fast Fast FoodCosa significa consumare suolo agricolo? Cosa comporta dipendere da altri Paesi per l’approvvigionamento alimentare? E nel caso, quali garanzie possiamo avere sulla qualità del cibo e sulla sua sostenibilità sociale e ambientale? E con quale sicurezza di fronte a cambiamenti climatici e virus pandemici?

    Read more...
  • Il Pian di Ripoli tra sviluppo e bellezza

    Cabreo del Podere di Ripoli«Stimasi ricco chi possiede un podere in Pian di Ripoli». Il proverbio citato dal Torrigiani in relazione alla produttività agricola di quei terreni è ancora oggi valido, ahimè, per il valore fondiario legato ad una loro possibile edificabilità. E l’arrivo della tramvia a Bagno a Ripoli non potrà che aumentare la pressione speculativa sull’area (comunque viva la tramvia).

    Read more...

Facebook