BATH ON THE RIVER – Storie e Politiche dal territorio di Bagno a Ripoli

Toggle Bar

1 euro per le Gualchiere: l'unica offerta all'asta di vendita

La scorciatoia di una vendita all’asta per liberarsi del "problema" Gualchiere di Remole è fallita. I comitati di cittadini chiedono di percorrere strade diverse dai bandi d’asta "al miglior offerente".

Nardella

Presso il Palazzo di Parte Guelfa si è consumato ieri l’ultimo atto della vicenda che ha visto il Sindaco Nardella con una mano offrire collaborazione al Principe Carlo per il recupero delle Gualchiere di Remole, mentre con l’altra firmava la messa all’asta del bene pubblico.

L’asta si è chiusa senza proposte di acquisto esclusa una, ritenuta non pertinente, del valore di 1 euro. A fare l’offerta simbolica sono stati il Coordinamento 20 gennaio, il Comitato Oltrarno Futuro, il Comitato per Piazza Brunelleschi, il Comitato tutela ex Manifattura Tabacchi, l'Associazione Valdisieve, l'Associazione vivere in Valdisieve e i Cittadini Area fiorentina. “Il patrimonio culturale deve rimanere ai cittadini che ne sono i legittimi proprietari”, hanno ribadito i comitati, citando Salvatore Settis: “Oggi l'eredità culturale dell'Italia è degradata a mero valore economico, a una risorsa di cui ci si può disfare a piacimento. Ma non c'è nulla che dia la misura dello stato di salute di una società quanto il rapporto che essa riesce ad avere con i propri monumenti e con il proprio paesaggio" (da S. Settis, Italia S.p.A., Torino 2002, p. 3).

La provocazione dei comitati non deve essere piaciuta a Nardella, che tramite l’Assessore al patrimonio Gianassi ha fatto sapere di attendere per qualche mese “idee e proposte sulla riqualificazione, purché accompagnate da un piano economico e finanziario”. Anche il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini, rimane legato all’idea di una alienazione del bene, e ha invitato il Comune di Firenze a scrivere insieme il prossimo bando di vendita “ma salvaguardando la fruibilità pubblica delle Gualchiere”.

Nessun accenno dai sindaci alla task force tra Comuni e Unesco che Nardella aveva ipotizzato rispondendo al Principe Carlo del Galles. Il gruppo Vie Nuove per le Gualchiere – che sul futuro delle Gualchiere ha messo in campo una grande e qualificata mobilitazione culminata con l’affollata assemblea tenutasi lunedì scorso – invita invece a percorrere questa strada, aggiungendo al tavolo “anche i Cittadini, ai quali appartiene in primis la storia delle Gualchiere di Remole”. 

asta gualchiereL'offerta di 1 euro presentata all'asta dai comitati civici

Lascia un commento

La Newsletter

 

 

Oldies but Goldies

Facebook