Tabernacoli

tabernacolo della santa"Il dì 17 di Luglio la Pastorella Maria Teresa Lippi aveva perdute non so quante pecore, e ne andava in cerca tutta affannosa e piangente, quando si abbattè a passare da una stoppia detta Lama, luogo orrido, circondato per ogni dove di bosco, e dalla parte di mezzogiorno chiuso da un poggio, che si riunisce a' monti detti di Rosano. In un canto di quella stoppia presso ad una piccola ginestra vide ella una figura di Donna... ".

Il tabernacolo di VicelliQuando i porti non si chiudevano, sui confini si gettavano ponti e a protezione si metteva anche un'immagine della Madonna. Accadde sul ponte di Vicelli, dove si trova il tabernacolo più importante e meglio documentato della zona. Da troppo tempo «guasto dall’ingiuria del tempo e de malviventi» avrebbe urgente bisogno di un intervento di restauro. Ma, come scrive Michele Turchi, "forse la nostra fretta non lo rende meritevole di una tale attenzione."

Il ponte e tabernacolo di VicelliNella valle tra il colle dell’Apparita e il valico di San Donato è conservato il primo ponte medievale di pietra documentato nel territorio fiorentino. La struttura dell'arco oggi ha bisogno di restauri, essendo tutta la volta attraversata da una crepa, mentre gli imponenti cantieri per la realizzazione della terza corsia autostradale minacciano ancor più la sua conservazione.