Libri

giuseppe manetti"Maledetta guerra" è il diario di un contadino di Bagno a Ripoli al fronte, una persona che all'epoca non sapeva leggere né scrivere e si faceva aiutare dai suoi commilitoni per mandare le lettere a casa. Da queste è nato un bellissimo libro.

Storie di un paeseIn occasione della presentazione del quarto volume di “Storie di un paese. Indagine sul territorio di Osteria Nuova" (venerdì 28 novembre 2014, alle ore 21:30, presso il Teatro Storico di Osteria Nuova), Michele Turchi ha intervistato Michele Turchi…

ArnoFoderi, foderatori e porte foderaie sono tre parole ormai scomparse dal parlare comune, legate alla fluitazione dei tronchi d’albero, e a cui è dedicato l'ultimo libro di Massimo Casprini e Antonio Gabbrielli. 

bartali campeggiE’ il libro che Giglio Amico pubblica per celebrare il centenario della nascita del nostro campione. La vita del grande Gino  rivissuta in ogni suo aspetto anche per descrivere i mutamenti della società italiana nel secolo.

cesare grifoni«La famiglia Grifoni era una famiglia antifascista e io, anche se giovane, ero contro la violenza e contro la guerra, anche perché mio padre era morto in conseguenza di essa. Però i segnali erano cattivi: alla Galileo si lavorava per la guerra, al Pignone si lavorava per la guerra, e che si poteva sperare?»

ponte a ema 1944«...erano le quattro del mattino, si respirava un'aria nuova, si sapeva che quello delle demolizioni delle vie di comunicazione era compito delle retroguardie e che era il segno inconfondibile che un esercito stava abbandonando quelle posizioni e presto ne sarebbe arrivato un altro».

grifoni amici«Si venne portati a Villa Triste, sulla via Bolognese, sede delle SS tedesche e della banda Carità e condotti nelle cantine che servivano da prigioni e da stanze per gli interrogatori».

bandiera rossa«Fu un primo maggio di sole e quella bandiera sventolava e tutta la gente che transitava sulle strade guardava e commentava stupita l'avvenimento. Ma l'avvenimento fu visto anche dal comando tedesco...»

villa Paoli San DonatoIl diario di Rodolfo Paoli narra episodi avvenuti dal ’43 al ‘46 a sud-est di Firenze i cui protagonisti sono, oltre a se stesso e ai suoi familiari, personaggi quali R. Einstein, il console Wolf, Gadda, Gentile, i Rosselli, ‘Potente’ ed altri ancora, più o meno noti, ma significativi.

ROSANO ponte«Per la vecchia barca che da anni compie il traghetto dell'Arno sotto il superbo nome di "nave di Rosano", è giunto il triste momento di andare a riposo. Dopo più di mezzo secolo d'attesa, le ampie zone di Rignano e del Chianti da una parte, di Pontassieve e del Mugello dall'altra, hanno trovato un adeguato legame: un ponte magnifico, uno dei più belli che, attraversando l'Arno, unisce oggi le due rive...».

Grassina viaggio verso casaQuasi cento anni di storia raccontati attraverso le immagini personali di più di 60 famiglie, un album fotografico di Grassina nel tempo.

s giorgio a ruballaPubblichiamo in anteprima le note introduttive e il sommario del nuovo volume, il quinto, della serie “Storie di un paese” che Michele Turchi cura dal 1994 col sottotitolo «Indagine sul territorio di Osteria Nuova». La presentazione è prevista nel pomeriggio di sabato 22 p.v. presso l’Ospedale del Bigallo. 

stemma Bagno a RipoliConosci lo stemma del tuo Comune? Conosci le origini e il significato delle figure che lo compongono? Pensi che sia rimasto immutato nel tempo? Venerdì 2 ottobre 2015, ore 17, presso il Municipio sarà presentato il primo quaderno della collana Scritti Ripolesi.

paganini affondamentoFranco Fantechi, studioso ripolese, ha presentato lo scorso 20 giugno, al Cinema Colonna di Firenze, la propria ricerca sulla Paganini, motonave naufragata nel giugno del 1940. Relatori il Gen. Rocco Viglietta, 11° Presidente dell’A.n.Art.I. ed il Col. a. Antonino Zarcone, già Capo dell’Ufficio Storico Stato Maggiore Esercito.

ponte rignanoSabato 3 ottobre 2015, alle ore 17, nella Sala consiliare del Comune di Rignano sarà presentata la monografia "Il Ponte sull'Arno a Rignano. Lo storico attraversamento del fiume e le sue infinite vicende strutturali" di Roberto Lembo.

triangolo gualchiereLa chiesa di San Michele a Compiobbi si trovava un tempo in riva destra d'Arno? Come era fatto l’antico ponte “de’ fiesolani”, che in epoca romana univa Candeli e Girone? Chi erano i Compiobbesi, originari del castello di Montauto, nei pressi delle Case di San Romolo? E come sarebbe la valle dell'Arno se nel 1558 si fosse realizzata una diga a Vallina per preservare Firenze dalle alluvioni?

TRIPPA introA Firenze facevo i’ trippaio, / mi successe un grossissimo guaio: / la mi’ moglie, una donna piacente, / dava via la trippa per niente. "La bibbia della trippa", un libro curioso e intrigante da un grassinese doc, Roberto Baldini.

villamagnaGiovedì 28 maggio 2015, alle 17, presso la Biblioteca Comunale di Bagno a Ripoli, a Ponte a Niccheri, varrà presentata l'edizione del volume di Luigi Torrigiani 'La Contrada di San Donnino a Villamagna'.

fattoria PedrialiUn cancello monumentale e un viale alberato, oggi interrotto a metà dall'Autostrada del Sole, conducevano alla Fattoria dell'Antella, conosciuta anche come Villa Pedriali...

guerraIn occasione del centenario della Prima guerra mondiale, Michele Turchi ricorda la storia di Giuseppe Manetti, contadino di Villamagna, che dal fronte scrive un diario sulla maledetta guerra: "Non è questione di morire..."