Case San Romolo

tabernacolo della santa"Il dì 17 di Luglio la Pastorella Maria Teresa Lippi aveva perdute non so quante pecore, e ne andava in cerca tutta affannosa e piangente, quando si abbattè a passare da una stoppia detta Lama, luogo orrido, circondato per ogni dove di bosco, e dalla parte di mezzogiorno chiuso da un poggio, che si riunisce a' monti detti di Rosano. In un canto di quella stoppia presso ad una piccola ginestra vide ella una figura di Donna... ".

triangolo gualchiereLa chiesa di San Michele a Compiobbi si trovava un tempo in riva destra d'Arno? Come era fatto l’antico ponte “de’ fiesolani”, che in epoca romana univa Candeli e Girone? Chi erano i Compiobbesi, originari del castello di Montauto, nei pressi delle Case di San Romolo? E come sarebbe la valle dell'Arno se nel 1558 si fosse realizzata una diga a Vallina per preservare Firenze dalle alluvioni?

villamagna toponomastica 800Un bosco sacro, un'antica famiglia fiorentina, una grande villa, un santo e un uomo etrusco di nome Herenna... Michele Turchi ci svela la toponomastica della valle del rio di Rimitigliano. 

villamagnaGiovedì 28 maggio 2015, alle 17, presso la Biblioteca Comunale di Bagno a Ripoli, a Ponte a Niccheri, varrà presentata l'edizione del volume di Luigi Torrigiani 'La Contrada di San Donnino a Villamagna'.

guerraIn occasione del centenario della Prima guerra mondiale, Michele Turchi ricorda la storia di Giuseppe Manetti, contadino di Villamagna, che dal fronte scrive un diario sulla maledetta guerra: "Non è questione di morire..."