BATH ON THE RIVER – Storie e Politiche dal territorio di Bagno a Ripoli

Toggle Bar

Viaggio verso casa. Grassina in 350 immagini

Quasi cento anni di storia raccontati attraverso le immagini personali di più di 60 famiglie, un album fotografico di Grassina nel tempo.

Grassina viaggio verso casa

É un piccolo miracolo, questo libro. Pochi mesi fa non c’era neppure l’idea, oggi è qui, bello e stampato per la gioia dei nostri occhi. L’idea di base è semplice: raccogliere fotografie dalle famiglie di una comunità, quella di Grassina, e metterle insieme per farne un ritratto corale. Tra il dire e il fare, però, ci sono di mezzo una serie di difficoltà pratiche che solo la tenacia e la determinazione dei tre giovani curatori hanno permesso di superare, fino a condurre in porto l’iniziativa, nata fin da subito con lo scopo per raccogliere fondi per una causa benefica. 

Il problema più grande è quello che una comunità, di fatto, oggi non esiste più. Né a Grassina, né altrove. Gli stessi curatori non si sono conosciuti alla Casa del popolo, né al circolo Acli, bensì attraverso Facebook, e questo dato di fatto è più che eloquente, insieme alla constatazione che anche i social network, se usati con intelligenza, possono davvero essere utili. 

«Recuperare e ricostruire identità è un bisogno individuale diffuso e, in quanto diffuso, un fatto di grande rilevanza sociale», scrive Gian Bruno Ravenni nella sentita introduzione, sottolineando la tesi di Zygmunt Bauman, secondo il quale «oggi, nel vasto mondo globalizzato, le identità fondate su appartenenze comunitarie si sono ormai liquefatte e trasformate in virtualità digitali».

Con pazienza e tenacia Lorenzo, Lisa e Elisa hanno aspettato che la gente vincesse la diffidenza e si convincesse a condividere con gli altri i propri ricordi più cari. Una condivisione che viene anche dalla consapevolezza di «una verità dura da accettare: la fine della trasmissione generazionale», come amaramente, ma lucidamente, constata Maria Pagnini nella presentazione del volume.

Il risultato è un corposo libro fotografico di 224 pagine, nel quale attraverso 350 immagini (circa un terzo di quelle raccolte) si disegna la vita di una comunità, dai primi del Novecento ai giorni nostri. Le scarne didascalie si limitano a fornire le coordinate spazio-temporali, citano i nomi e poco altro. Per il resto parlano le immagini. La famiglia, la scuola, le amicizie, le botteghe, la rivalità tra cattolici e quelli della Casa del popolo, la rievocazione storica, i lavandai, lo sport, scorci di un paese che non c’è più, trasformato nell’impianto urbano e nello spirito. 

Un libro piacevole da sfogliare anche per un non grassinese, perché in fin dei conti tutte le comunità hanno la stessa radice di fondo. Forse piacerà anche a quelli dell’Antella, anche se non lo ammetteranno mai...

 Michele Turchi

 

_____
Grassina. Viaggio verso casa. A cura di Lorenzo Casebasse, Lisa Ghiandelli e Elisa Romanelli. Pagnini Editore, Firenze 2014 (p. 228, ill., € 20)

Grassina viaggio verso casa

Politiche