BATH ON THE RIVER – Storie e Politiche dal territorio di Bagno a Ripoli

Toggle Bar

“Scritti Ripolesi”, atto secondo

A distanza di quattro anni dal primo volume, torna “Scritti Ripolesi”, che raccoglie i contributi di dodici autori, incentrati (con qualche eccezione) sul territorio di Bagno a Ripoli, descritto sotto diversi aspetti.

scritti ripolesi

Ai ricordi di sere d’estate al chiosco del cocomeraio di Grassina (Roberto Baldini) si contrappongono quelli cruenti del tempo di guerra (Lucia Seracini Lupoli). All’oratorio restaurato del crocifisso del Lume (Massimo Casprini) si affianca la secolare storia del mulino del Lepri di Grassina (Franco Goggioli). Il ritrovamento delle tracce del piccolo oratorio del Santuccio (Cecilia Barbieri) e il racconto dello scavo archeologico di una torre medievale (Silvano Guerrini) ci offrono nuovi e inediti punti di vista per la storia del territorio. La figura di Edith Farnsworth, amica americana di Montale (Lisa Baracchi) si contrappone al germanista Rodolfo Paoli e al suo toccante diario di guerra (Vivetta Vivarelli). Le figure del maestro elementare Antonio degli Innocenti (Andrea Greco) e del segretario comunale Luigi Torrigiani (Michele Turchi) ci aprono uno spiraglio sugli anni a cavallo tra 800 e 900. Meno caratterizzati in chiave ripolese, invece, i contributi sull’epidemia di colera del 1855 (Giancarlo Bernini) e il racconto con il quale si presenta Fabio Del Bravo.

Una lettura interessante, a tratti piacevole, che speriamo venga adeguatamente diffusa. Il volume, edito da Pagnini con il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli, sarà presentato lunedì 8 giugno alle ore 17,30 da Giambruno Ravenni, nella suggestiva cornice dell’oratorio di Santa Caterina a Rimezzano.

Politiche